Digital clock

domenica 19 aprile 2009

Compra qualcosa


Nella vita di tutti i giorni,ci imbattiamo nei venditori ambulanti di origine extracomunitaria.Sempre molto riservati e timidi cercano di venderci le loro mercanzie.Spesso noi rifiutiamo ma non sappiamo che per loro la vendita di quel piccolo oggetto vuol dire molto.Vuol dire mandare solo ai propri cari nel paese di origine,mangiare un pasto caldo.Li guardiamo con la nostra aria di sufficienza e quasi ne siamo infastidi della loro presenza.Non ci rendiamo conto che dietro c'è tutta una storia di miseria e di sofferenza umana.Miseria,perché in caso contrario non sarebbero stati costretti a lasciare la loro terra di origine ed i loro affetti più cari.Sofferenza umana,perché hanno dovuto patire molto per arrivare nel nostro territorio.La maggior parte sono clandestini,pochi i regolari.Devono sottostare alle regole di coloro che li sfruttano e vivere spesso in condizioni non ottimali.Hanno dovuto pagare molti soldi per affrontare questo "viaggio della speranza",soldi dati agli sfruttatori di queste persone,che li portano nel nuovo mondo con i mezzi più orribili.Ci sono persone che usano questi clandestini come merce di scambio.Siamo nel 2009 e sempre più ci rendiamo conto che il nuovo business è nel commercio di vite umane.L'Europa sembra non rendersi conto che un mondo di persone bussa sempre più alle nostre porte.L'Italia fa da sola quello che può ma certamente,credo,sia sola nell'affrontare questa situazione di emergenza umanitaria,che sembra passare inosservata sotto gli occhi di tutti.Riflettiamo un attimo quando incrociamo il loro sguardo e pensiamo se al loro posto ci fossimo noi.Come ci sentiremo ?

martedì 7 aprile 2009

Aiutiamo chi soffre in questo momento

Fonte della foto: notizie.virgilio.it/gallery/prima_notte_dopo_terremoto.ht...

Un SMS di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto.Tim e gli altri operatori di telefonia mobile Vodafone, Wind e 3 Italia, hanno attivato ilnumero solidale 48580per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo gravemente colpita dal terremoto. L’iniziativa nasce d'intesa con il Dipartimento della Protezione Civile.- Ogni SMS inviato contribuirà con 1 euro- Chiamando invece lo stesso numero da rete fissa si doneranno 2 euro.Il ricavato sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione civile per il soccorso e l'assistenza. La Protezione Civile fornirà inoltre tutte le indicazioni sull'utilizzo dei fondi raccolti.
Fra le tante iniziative di solidarietà c'è anche quella varata da MediafriendsPer contribuire è possibile effettuare una donazione tramite bonifico bancario sulConto Corrente intestato a MediafriendsIBAN: IT41 D030 6909 4006 1521 5320 387Causale: terremoto Abruzzo
Poste Italiane ha attivato il conto corrente 104 000 00 per i terremotati abruzzesi Causale Pro AbruzzoPer fare donazioni: Raccolta fondi Croce Rossa Italiana:Conto corrente bancario C/C n. 218020 presso BNL - roma, intestato a CRI, codice Iban IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020, causale: pro terremoto Abruzzo;Conto corrente postale n. 300004 intestato a CRI causale: pro terremoto Abruzzo;Versamenti on line sul sito: www.cri.it/donazioni.html
Per sostenere gli interventi in corso (causale "Terremoto Abruzzo") si possono inviare offerte a Caritas italiana tramite il conto corrente postale 347013 o tramite Unicredit Banca Roma (Iban IT38 K03002 05206 000401120727). Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui: Intesa Sanpaolo (filiale di via Aurelia 796, Roma - Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012), Allianz Bank (filiale di via San Claudio 82, Roma - Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097), Banca Popolare Etica (filiale di via Parigi 17, Roma - Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113) e CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana (06 66177001).